Press

Currently browsing: Press

  • Prevenzione mastite bovina: il progetto Masti-Stop avviato da Arap Piemonte

    La mastite bovina e il progetto UE
    È stato avviato da Arap, l’Associazione Regionale Allevatori del Piemonte con sede a Cuneo, l’innovativo progetto Masti-Stop, il progetto Ue per contrastare la mastite bovina.

    Progetto sviluppato in stretta collaborazione con il professor Paolo Moroni del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Milano, con cui Arap intende proporre un servizio di assistenza strettamente collegata al mondo della […]

  • A.R.A.E.R.: Zootecnia in crescita in Emilia Romagna

    L’aspetto economico nel sistema dell’Emilia Romagna
    Gli allevamenti vogliono presentarsi con le carte in regola all’appuntamento con le nuove norme sulla riproduzione animale e con la profonda trasformazione che queste prevedono.

    Nel caso dell’Emilia Romagna si registra un aumento della produzione di latte e una interruzione del trend negativo della produzione di carne bovina. È la “fotografia” del […]

  • Comparazione dei prezzi del latte in Europa secondo l’EMB

    L’ultimo confronto dei prezzi del latte effettuato dal European Milk Board mostra un’altra grande diminuzione dei prezzi del latte.

    Questo raffronto include ora i prezzi del latte segnalati dagli allevatori che riforniscono 21 latterie europee nei sette più importanti paesi di produzione di latte. Negli ultimi quattro mesi fino ad aprile 2018, i produttori di latte hanno dovuto […]

  • Il problema dell’ipocalcemia negli allevamenti oggi

    Ipocalcemia clinica e subclinica nelle bovine
    L’ipocalcemia clinica o collasso puerperale è ben conosciuta negli allevamenti perché colpisce le bovine che hanno appena partorito con il sintomo molto caratteristico di non riuscire ad alzarsi e con un sensorio poco presente. La somministrazione in vena di soluzioni a base di calcio aiuta non solo per la terapia ma anche per la diagnosi poichè l’eventuale rapido rialzarsi delle bovine […]

  • Ovicaprini: il mercato di carne, latte e derivati


    Ovicaprini: il settore delle carni
    Come avviene ogni anno a primavera, l’11 giugno si è svolto a Bruxelles il consueto incontro del gruppo di previsione per il settore carni ovicaprine.
    In quell’occasione sono stati presentati i dati aggiornati sulla filiera ovicaprina in ambito nazionale e si sono tracciate le ipotesi di evoluzione del mercato nel 2018.
    La produzione […]

  • Confronto tra sala di mungitura e robot nelle stalle da latte

    Le opportunità offerte dalle nuove tecnologie applicate alle stalle da latte, pongono spesso molte aziende nella condizione di considerare l’eventuale investimento come occasione per migliorare i propri risultati economici, crescere di dimensioni, ampliare le aree di business, ma anche per crescere in efficienza.
    L’incidenza della mungitura in una stalla
    Desideriamo ora affrontare l’argomento della mungitura. Questo argomento va calato […]

  • Stress da caldo nella bovina da latte: le possibili conseguenze e le misure nutrizionali da adottare

    Effetti dell’incremento del THI sulle bovine da latte
    Quando la temperatura esterna e l’umidità relativa (THI) aumentano, le bovine hanno difficoltà nel meccanismo di dispersione della temperatura corporea, anche perché non possono ricorrere alla sudorazione, ma solo all’ansimare, ossia all’aumento della frequenza respiratoria per ridurre la produzione endogena di calore. Già la combinazione di una temperatura esterna di […]

  • La produzione e il prezzo del latte in Europa e nel mondo nei primi mesi del 2018

    La crescita della produzione di latte
    Nel primo trimestre 2018, rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, la produzione di latte bovino in Europa (EU28) è cresciuta del 2,3%. Molti paesi del vecchio continente hanno un saldo positivo, come ad esempio l’Italia (+2.8%), la Germania (+3.4%), l’Inghilterra (+0.3%), la Polonia (+2.7%), l’Estonia (+2.7%) e l’Irlanda (+2.5%).

    Sempre nello stesso periodo […]

  • L’approccio integrato come soluzione per lo stress da caldo

    Fin dall’inizio degli anni ‘90 sappiamo che l’approccio migliore per controllare il problema dello stress da caldo è di tipo integrato, cioè si concretizza come una strategia combinata tra modificazioni fisiche dell’ambiente, adozione di opportune tecniche e tecnologie e interventi nutrizionali e di management dell’alimentazione.

    L’obiettivo da raggiungere è quello di ottenere una razione caratterizzata da […]

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di offrirvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Tutti i dettagli relativi l'utilizzo dei cookie sono consultabili al seguente link

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi